Approfondimenti
 
Dall'Irlanda alla Vallée. Sant'Orso tra storia e leggenda. A cura della dottoressa Elena Percivaldi
24/01/2011
IMG

Il giorno 28 gennaio alle ore 21,00 presso i locali della Biblioteca Comprensoriale di Donnas, avrà luogo la conferenza della dottoressa Elena Percivaldi (1973) nata a Milano, vive a Monza. Sposata, due bimbi piccoli, è medievista, scrittrice e giornalista. Critico musicale e d'arte, ha pubblicato numerosi libri:

1998: Le genti bergamasche e le loro terre (coautrice con Ettore A.Albertoni e Romano Bracalini, ed. a cura della Provincia di Bergamo)
2003: I Celti. Una civiltà europea (Giunti, Firenze), tradotto in spagnolo (Ed. Susaeta, Madrid) e tedesco (Tosa Verlag, Vienna)
2005: I Celti. Un popolo e una civiltà d'Europa (Giunti, Firenze)
2006: Gli Ogam. Antico alfabeto dei Celti (Keltia, Aosta)
2008: La Navigazione di S. Brandano. Traduzione dal latino (con testo a fronte), introduzione, note e commento a cura di Elena Percivaldi. Prefazione di Franco Cardini (Il Cerchio, Rimini), vincitore del Premio Italia Medievale 2009.
2009: I Lombardi che fecero l'impresa (Àncora Editrice)

E' membro della Società Storica Lombarda, della Società Friulana di Archeologia, dell'AISSCA - Associazione italiana per lo studio dei santi, dei culti e dell'agiografia, dell'Associazione Italiana Critici Musicali e dell'AICA - International Association of Art Critics.

Durante la serata illustrerà la figura di Sant'Orso passando attraverso la leggenda "irlandese" che lo riguarda (la presunta origine irlandese, appunto) e sui suoi legami col mondo precristiano per quanto concerne culto, iconografia e agiografia.
Alla conferenza parteciperà anche il dott. Brandolini, archeologo, che porterà in visione manufatti medievali ricostruiti attraverso lo studio delle fonti.
<
Commenti / Comments
wGFA8MOo - 21/08/2013 3:39:16 P
Nazionalpopolare scrive: ..Esibire il Tricolore e8 una pvniocazrooe, si rischia il linciaggio.Un italiano puf2 sventolare in Italia la bandiera dell'Austria o della Cina, del Burundi o della Svizzera senza correre alcun pericolo, ma non quella italiana. Il cittadino ignaro e sbandieratore e8, nell'ordine: identificato dalla Polizia (pagata dagli italiani), allontanato da funzionari che rispondono a un ministro degli Interni padano (pagato dagli italiani) e scortato attraverso due ali di folla in camicia verde che gli grida di tutto, da omosessuale a comunista.Se questo e8 l'effetto: italiani che si credono padani (mai esistiti nella penisola) che combattono italiani che si credono italiani, sare0 il caso di capire le cause di questa follia prima che sia troppo tardi

JlhoYVnHOBKe - 06/12/2012 1:54:52 P
I really neeedd to find this info, thank God!

VlFBsYSGIcyhrTdjd - 06/12/2012 1:54:53 P
Artiecls like this make life so much simpler.

<
Commenta / Post  
Nome / Nickname
Testo
 
   
ON AIR PROGRAMMI APPROFONDIMENTI RUBRICHE EMAIL NEWSLETTER HOMEPAGE Facebook Twitter